Home Cronaca

BALLARO’ CHIAMA GLI USA CHIEDENDO DI LUCA LUPI MA…

0
CONDIVIDI

luca lupi massimo-gianni-ballaroROMA. 18 MAR. E’ davvero bufera sul governo per lo scandalo delle tangenti che ieri ha portato all’arresto di Incalza. E come abbiamo già detto in un  articolo precedente, le opposizioni chiedono le dimissioni del ministro Maurizio Lupi per i presunti rapporti con gli arrestati, con il presidente del Pd Orfini che dice: “Ci sono cose che destano inquietudine e preoccupazione. C’è assolutamente la necessità che si chiariscano alcuni aspetti”.

Ma il ministro dei trasporti Maurizio Lupi, secondo quanto si apprende, per ora non sta pensando alle dimissioni e come dice il sottosegretario Graziano Delrio: “Io penso che dobbiamo stare ai fatti. Lupi non è indagato i fatti non sono tutti a nostra conoscenza. Non c’è nessuno obbligo da parte del ministro, ci sono poi le valutazioni politiche che sono oggetto di valutazioni complessive che si stanno facendo in queste ore”.

I fatti ed in particolare il ministro Lupi sono stati stasera l’argomento principale della trasmissione “Ballarò” su Rai 3 che ha fatto un vero e proprio scoop in merito alle dichiarazioni del ministro Lupi riguardo al proprio figlio Luca.

Lupi proprio ieri, in merito a certe accuse mosse nei suoi confronti per aiutare il figlio Luca, aveva dichiarato (http://www.ligurianotizie.it/indagini-grandi-opere-salta-fuori-il-nome-di-lupi/2015/03/16/154399/)Non ho mai chiesto all’ingegner Perotti né a chicchessia di far lavorare mio figlio. (…) Mio figlio Luca si è laureato al Politecnico di Milano nel dicembre 2013 con 110 e lode dopo un periodo di sei mesi presso lo studio americano SOM (Skidmore Owings and Merrill LLP) di San Francisco. Da febbraio 2014 a febbraio 2015 ha lavorato presso lo Studio Mor (di architettura ed ingegneria di Genova, via Assotti) per un corrispettivo di 1300 euro netti al mese. Nel gennaio 2015 gli è stata ritirata l’offerta dallo studio SOM e dai primi di marzo lavora a New York.

E quà sorgono i maggiori dubbi e lo scoop come spiega il conduttore di Ballarò, Massimo Giannini. Proprio una giornalista di Ballarò ha chiamato l’ azienda negli Usa (SOM) dove il figlio del ministro lavorerebbe e, chiedendo di poter parlare proprio con lui, si è trovata l’interlocutrice oltreoceano a dire: “Mi dispiace il signore non lavora qui, non abbiamo nessun con questo nome nella nostra lista”. Ma la giornalista incalza: “Ha lavorato per voi nel 2013?” “Comunque adesso non lavora qui…” L.B. (nelle foto: Luca Lupi dal profilo Linkedin, Massimo Gianni, conduttore di Ballarò, la giornalista che chiama lo Studio Som e un lavoro dell’alta velocità oggetto dell’indagine della procura di Firenze).

giornalista-ballaroalta-velocita-opere

 

 

Leggi l’articolo originale: BALLARO’ CHIAMA GLI USA CHIEDENDO DI LUCA LUPI MA…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here